mercoledì 4 giugno 2014

Viaggio nel profondo Sud: Cactus Opunzia a "fichi rossi".

Ho incontrato Margherita una sera, uscito da una mostra di ceramiche. Ero in vacanza con amici nel magnifico Salento e, sulla piazza del piccolo paese che ospitava stand gastronomici ed espositori vedo lei, uno stand piccolo ma impossibile da non notare, in bella mostra l'oggetto che aveva catturato in pochi istanti la mia attenzione: piccoli frutti dal colore magenta intensissimo. Quando poi mi sono avvicinato e incuriosito ho chiesto informazioni la passione di Titty ( così si fa chiamare Margherita dagli amici) ha fatto il resto. Lei, una tenace e determinata triestina ha deciso da alcuni anni di trasferirsi al Sud per coltivare e valorizzare un frutto poco considerato (la pianta è ritenuta quasi infestante): il cactus opunzia a fichi rossi. Così, sola contro tutti ma forte della sua passione e determinazione, ha affondato le proprie radici umane nella macchia mediterranea recuperando queste meraviglie della natura ponendole all'ombra di lentischi e terebinti, tra ciuffi di asfodelo e orchidee spontanee, mirto e alloro, effondendo loro tutto l'amore possibile affinché possano emettere nuove radichette, restituendo così alla natura ciò di cui l'uomo, ingiustamente, si disfa.

 
 
I frutti dal colore magenta e dal gusto lievemente acidulo, profumati con sentori erbacei e note floreali di rosa, con accenni fruttati di amarena e ribes rosso esprimono tutte le loro proprietà sensoriali e nutrizionali attraverso le confetture che Titty riesce ad ottenere, dopo aver raccolto con tanta fatica i frutti spinosissimi. Ho parlato anche di proprietà nutrizionali non a caso, perché questi piccoli frutti coloratissimi sono ricchi di potassio, manganese, fosforo, calcio e innumerevoli elementi antiossidanti.
Così, ascoltando con ammirazione e vivo interesse l'amore che lei effonde sulle sue "creature" ho deciso di accettare il suo invito a creare alcune ricette che valorizzino il frutto fresco e le confetture. Queste ultime Titty consiglia di abbinarle a ricotta, biancomangiare o yogurt o anche per una cheese-cake insolita.
Ma possiamo andare oltre? La mia risposta non può che essere affermativa. Ho immaginato una cena estiva allietata dai colori e profumi della macchia mediterranea, dove il rumore del mare che si infrange contro gli scogli e i grilli, sono le uniche cose che potreste sentire. Tre piatti in due appuntamenti, per una settimana golosa: un antipasto, un secondo e un dolce che tenteranno di valorizzare il "tesoro ritrovato" del Salento. Oggi incominciamo con un bell'antipasto:

POLPO ARROSTITO CON DADOLATA DI FICHI ROSSI DI CACTUS OPUNZIA E      TAGLIATELLE DI SEDANO BIANCO .

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 polpo medio
2 carote
2 coste di sedano verde
2 cipolle
1 limone
3 coste di sedano bianco
12 frutti freschi di cactus opunzia
30g olio extra vergine di oliva
sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO

In una pentola capiente preparare un brodo aromatizzato per il pesce con sedano, carote, cipolle, limone e poco sale. Quando bollirà, prendere il polpo per la testa, immergerlo e toglierlo dal brodo per tre volte, alla terza lasciarlo immerso e farlo cuocere finchè non sarà cotto (controllare la cottura con uno stuzzicadenti bucando al centro dove i tentacoli si uniscono). Nel frattempo pelare e pulire i fichi di cactus e tagliarli a cubetti. Grazie ad un pelapatate pelare il sedano bianco ottenendo così delle tagliatelle che dovranno essere messe in acqua e ghiaccio. Una volta cotto il polpo farlo intiepidire e togliere la pelle sotto ai tentacoli. Tagliarlo poi a pezzi grossi. In una padella mettere l'olio e, quando sarà ben caldo aggiungere i pezzi di polpo e farli arrostire. Scolare infine le tagliatelle di sedano e condirle con sale e olio.
In un piatto disporre i cubetti di fichi rossi al centro del piatto, il polpo arrostito ed infine le tagliatelle di sedano.





2 commenti:

  1. Io sono vegetariana ma molti amici che non lo sono han trovato la tua ricetta originalissima e strepitosa!Grande Aldo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Titty per i complimenti! Mi fa molto piacere che sia piaciuta!

      Elimina