sabato 8 marzo 2014

Sospensoni di cialde croccanti, mousse al limone di Sorrento e lamponi per unlamponenelcuore





Con questa iniziativa, i foodblogger che aderiscono a "unlamponelcuore" intendono far conoscere il progetto "lamponi di pace" della Cooperativa Agricola Insieme (http://coop-insieme.com/), nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nel quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi. Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell'antica coltura dei lamponi e sull'organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato nell'aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. A distanza di oltre dieci anni dall'inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola "ritorno" nella scelta del "restare".

L'Albero della gastronomia, il mio blog, non tratta solo di arte, storia ma anche di iniziative come questa che hanno lo scopo di far conoscere ma anche crescere e promuovere piccole realtà di vitale importanza per alcuni territori sparsi per il Mondo. Quando ho letto la proposta di partecipare a questa iniziativa (sebbene il mio blog non tratti ricette), la mia mente è stata subito catturata da due immagini molto significative: da un lato queste donne che coltivano lamponi e da un lato le donne immortalate da Van Gogh, "le portatrici di fardello" che trasportavano carbone sulle spalle. Epoche diverse, contesti diversi, ma comunque lavori faticosi, difficili, ma di fondamentale importanza per l'economia del territorio.
La voglia di rinascere e ricominciare di queste donne si esprime bene nella coltivazione di un piccolo frutto. Piccolo si, ma denso di sapore e colore, carico insomma, esattamente come chi lo coltiva. Una realtà che fa crescere ma anche e sopratutto un esempio da seguire. Il piatto che ho pensato vuole essere un tributo a queste "eroine della rinascita": insieme di consistenze diverse, sapori contrastanti, che uniti formano un magico equilibrio. E' proprio quello che è accaduto a queste donne, al loro sogno, alla loro determinazione. A queste "piccole grandi donne" va tutta la mia stima e il mio affetto e, ovviamente, questo semplice piatto che a loro dedico con gioia!.




INGREDIENTI

PER LE CIALDE
100g farina
100g zucchero a velo
100g burro
100g albume

PER LA MOUSSE
125g mascarpone
 50g zucchero a velo
188g panna
    1n limone di Sorrento (biologico)

PER LA SALSA
300g frutti di bosco
zucchero e limone

lamponi freschi (per comporre il dolce)

PROCEDIMENTO

PER LE CIALDE
In una bacinella mettere la farina, lo zucchero a velo con il burro ammorbidito e lavorare bene, aggiungere infine gli albumi e continuare a lavorare fino a quando non risulti un composto omogeneo. Lasciare riposare in frigorifero per circa due ore.
Preriscaldare il forno a 180 gradi C, aiutandosi con stampini o formine e una piccola spatola, su un foglio di carta forno, fare cialdine sottilissime e cuocere in forno per qualche minuto (sono pronte quando sono dorate). Una volta cotte con una spatola toglierle immediatamente dalla teglia e lasciarle raffreddare.

PER LA MOUSSE
Montare metà dose di panna. In una bacinella mettere il mascarpone, la panna non montata, lo zucchero a velo, poco succo di limone e la buccia grattuggiata di un limone di Sorrento (solo la parte gialla). Montare con una frusta elettrica. Alla fine aggiungere la seconda dose di panna (precedentemente montata) e mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
Fare riposare in frigorifero per qualche ora.

PER LA SALSA
In un pentolino mettere i frutti di bosco, lo zucchero, poco succo di limone e poca acqua. Fare cuocere per qualche minuto, frullare e setacciarle infine fare raffreddare la salsa ottenuta.

COME IMPIATTARE
Precisando che il componimento è sempre frutto del gusto personale, alternare le cialde alla mousse e lamponi freschi (come si vede in foto) e disporre la salsa a parte.
E'  un piatto fresco e leggero ma va assemblato al momento perchè le cialde, in caso contrario, perderebbero la croccantezza.





         

10 commenti:

  1. con il mio drink dedicato alle donne di quest'oggi si abinerebbe alla grande ...provero' a farlo il tuo dessert complimenti per il post

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la bella ricetta Aldo...anche grande chef ti scopro...e un grazie di cuore per aver partecipato all'iniziativa.
    ricordati di inserire il tuo link nel gruppo Lamponi di pace per fare una sorta di raccolta che resti per tutti! *Cri*

    RispondiElimina
  3. Bello questo post e ancora più bella l'iniziativa per cui è stato pensato.
    Ciao Patrizia

    RispondiElimina
  4. Grazie mille Patrizia! Sei troppo gentile!

    RispondiElimina
  5. ma che felicità! sono bellissime tutte le ricette che abbiamo proposto! evviva questo gruppo bellissimo e questa splendida iniziativa!

    RispondiElimina
  6. E vero! È una cosa meravigliosa!

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. Grazie mille! Scusa per il ritardo nella risposta :-)

      Elimina
  8. bella ricetta!!!!
    http://befashion31.blogspot.it/

    RispondiElimina